Hotel dei Vicari - Dintorni - La Sorgente dell'Acqua Panna®

La sorgente della deliziosa acqua minerale "Acqua Panna", fu scoperta sugli Appennini toscani nel 1927. La sua antica fonte, situata ad una altezza di più di 1000 metri a nord di Firenze, rimane una riserva incontaminata nascosta all'interno di una foresta verde ricca di prati sui pendii del Monte Gazaro a Scarperia.

Conosciuta da secoli da pastori, contadini e cacciatori dell'area, la leggenda narra che i Romani costruirono l'unica strada che portava dall'Italia del Sud a quella del Nord proprio lì, attraverso Scarperia, per permettere agli stanchi viaggiatori di rinfrescarsi con quell'acqua.

Nel 1500, tubi di terracotta vennero usati per trasportare l'acqua dalla sorgente naturale all'abitazione della nobile famiglia fiorentina dei Medici. La dimora dove i Medici vivevano era color panna, così l'acqua prese il nome di Acqua Panna e l'emblema che si trova sull'etichetta ricorda la sorgente dove è nata l'acqua.

Nel 1860 i Medici realizzarono un impianto di imbottigliamento nella loro tenuta agricola. L'acqua venne imbottigliata manualmente e portata a Firenze a cavallo, etichettata e venduta in damigiane.

Dopo la 1° guerra mondiale nel 1927, l'acqua Panna cominciò ad essere venduta ad un livello industriale. Nel 1959 una compagnia italiana, la Sanpellegrino, acquistò l'impianto di imbottigliamento e nel 1970, Acqua Panna fu lanciata sul mercato come la prima acqua minerale in bottiglie di plastica.

Nel 1994 l'acqua naturale venne esportata negli Stati Uniti e subito dopo divenne parte della Nestlè Waters North America. Le sua eccellenti digeribilità e qualità hanno fatto guadagnare all'Acqua Panna un posto sulle tavole americane e di tutto il mondo.